Tutto è cominciato all’aereoporto di Gatwick durante il rientro dall Islanda mentre sfruttavo i tempi morti per lavorare ai programmi 2019 di scialpinismo, nello specifico Islanda e Norvegia.
Un messaggio da parte della segreteria riguardante la richiesta di alcuni amici che volevano provare ad organizzare last minutes un viaggio alle isole  Lofoten a cui si assocerà anche Roberto con un altro gruppo.
All’ aereoporto ci ritroveremo così in 9 per un viaggio di 12 ore che attraverso Monaco ed Oslo ci porterà ad Evenes dove ritireremo le macchine e guideremo per le ultime 2 ore fino alle nostre casette a 2 km dal bellissimo paesino di Kabelvag. La sistemazione è nelle classiche Rorbu, le casine dei pescatori dipinte di rosso in riva al mare, da lì la nostra avventura è cominciata con il Varden splendida cima a soli 2 minuti di macchina per poi proseguire con Blatinden, Kvittinden, Store Klauva, Rundfjellet e Sydalfjellet.
Senza entrare nel racconto specifico delle gite posso dire che questo viaggio mi ha regalato scorci incredibili in un ambiente fra i più belli mai visti. Partire a sci direttamente dalla spiaggia è una sensazione unica e se lo si associa ad un ambiente che potrebbe essere quello di Chamonix per la gran quantità di guglie e pareti di granito verticale ne viene fuori un mix estremamente potente.
Difficile sarà dimenticare le spledide aurore boreali viste oppure l’incredibile variabilità del tempo meteorologico, si può passare dal sole alla bufera e poi di nuovo al sole nel giro di poche ore. Per non parlare degli sterminati essicatoi per lo stocaffisso di cui le Lofoten sono il maggior  produttore o del giro che ci ha portato fino alla cittadina di Reine, all estremo delle isole attraverso paesaggi da cartoline.
Per provare a farvi rivivere un pò delle mie emozioni vi allego una breve slideshow ed il link allo splendido video montato da Lorenzo, uno dei nostri avventurieri.