Complice il gran caldo e la pioggia che imperversano in Toscana si decide assieme a Cristiano di fare una rapida puntata in Dolomiti il 5 e 6 Gennaio, giusto per togliere la ruggine dalle piccozze in vista della stagione invernale di ghiaccio e delle tante richieste per i corsi.
Il primo giorno, dovendo viaggiare, la scelta ricade su Sottoguda. Lo scarso avvicinamento, infatti, permette di fare molti tiri di ghiaccio anche arrivando un pò più tardino. Eccoci dunque impegnati su Excalibur, salita sia a dx che a sx, sulla Cascata del sole e su un altro paio di monotiri senza nome. Giornata proficua e bella intensa anche se le sensazioni per me non sono delle migliori, è sempre duro ricominciare con le picche in mano.
Per il giorno dopo Cristiano mi convince ad andare in Val di Gares, valle famosa per alcune delle più belle e dure cascate Dolomitiche, la scelta ricade sulla splendida 3×3 4 tiri di cui 2 belli verticali ed altri 2 più facili ma non di certo banali.
Sarà l’ancora scarso feeling di quest ‘anno ma da sotto fa proprio impressione! Parto io sul primo tiro che si dimostra continuo e con ghiaccio via via delicato, sbuffando e sudando arrivo alla sosta contento del risultato, dopo il secondo più facile tiro tocca a Cristiano impegnarsi sulla candela e superarla agilmente, dopo un facile tiro di trasferimento ci regaliamo l’ultimo tiro a 85° su ghiaccio fantastico.
Due rapide doppie nel canale a fianco e siamo di nuovo agli zaini, pronti per tornare a casa.
La ruggine è stata sgrossata via, ora toccherà impegnarsi su qualche altra bella cascata in attesa che le nostre Apuane tornino in condizioni.